coronavirus e fecondazione assistita

Coronavirus e fecondazione assistita opinione di Franco Lisi

Coronavirus e fecondazione assistita. Non sembrano esserci rischi di trasmissione dalla madre al feto. Le pazienti gravide e affette da COVID-19 hanno lo stesso decorso delle donne non gravide. Anche l’intensi dei sintomi sembra essere uguale tra donne in gravidanza e donne non in gravidanza. Non sembra aumentata nemmeno la trasmissione attraverso l’allattamento materno.

La SIRU  ” Società Italiana di Riproduzione Umana ” afferma “Al momento  non esistono evidenze scientifiche che indicano rischi correlati alle procedure e i dati a disposizione, seppur limitati, sono confortanti.”

Le maggiori Società mondiali di medicina della riproduzione ( l’Europea ESHRE e l’americana ASRM) raccomandano alle persone che si avviano alle tecniche di fecondazione assistita di eseguire il vaccino per il coronavirus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Invia un messaggio al Prof Franco Lisi