Ovodonazione e riconoscimento facciale : una app | Franco Lisi

Ovodonazione e riconoscimento facciale : la Clinica Ovobank di Marbella ha messo a punto una app per riconoscimento facciale tra donatrice e ricevente che si sottopongono a riproduzione assistita con ovodonazione. Il centro di riproduzione assistita ALTAMEDICA di Roma ha prontamente utilizzata la app. La app non fa una vera e propria fotografia. Attraverso la misurazione di alcuni parametri ( lunghezza e regolarità del naso, distanza tra gli occhi, forma della bocca e delle labbra ) sceglie la donatrice più somigliante in modo che ci sia la maggiore somiglianza possibile tra donatrice e ricevente nella riproduzione assistita con ovodonazione.

Ovodonazione e riconoscimento facciale : la applicazione

La app per il riconoscimento facciale nella riproduzione assistita con ovodonazione si chiama OVOMATCH. La app é stata sviluppata da Ovobank di Marbella e scannerizza più punti della faccia della paziente ricevente con un algoritmo matematico. Va a scegliere tramite il riconoscimento facciale nel database delle donatrici di ovociti di Ovobank fino ad individuare la donatrice più somigliante. Il medico inserisce manualmente le altre caratteristiche fisiche ( peso , altezza e gruppo sanguigno ) . Pertanto l’inserimento combinato manuale e attraverso il selfie garantisce la maggiore somiglianza nella ovodonazione e riconoscimento facciale tra donatrice e ricevente. La madre, la ricevente, sarà molto contenta che il futuro figlio le somiglierà moltissimo e accetta di buon grado di accedere al programma ovodonazione e riconoscimento facciale.

Visita la pagina dello sviluppatore della app Ovomatch

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Invia un messaggio al Prof Franco Lisi