Diagnosi sterilità di coppia

Ormone antimulleriano AMH e riserva ovarica

Vuoi sapere cos’é l’ormone antimulleriano AMH o ormone anti mulleriano e i suoi rapporti con la riserva ovarica?  Il dosaggio dello AMH o Ormone antimulleriano è il più innovativo test diagnostico nella valutazione della riserva ovarica. Ti spiegherò quanto sia importante dosare l’ormone antimulleriano AMH nella gestione della sterilità di coppia e prima di accingersi ad una tecnica di fecondazione assistita. Misurare l’ormone antimulleriano é indispensabile per elaborare un corretto protocollo di stimolazione ormonale ovarica nella FIVET e nella ICSI

Ormone antimulleriano AMH : fisiologia

Nell’adulto l’AMH ( o ormone antimulleriano ) è prodotto nel maschio nelle cellule del Sertoli . Nel feto maschio l’amh sembra avere un ruolo determinante nella regressione del dotto di Muller, che é la struttura embriologica da cui originano l’utero, le tube e la parte superiore della vagina.

ormone antimulleriano prodotto dalle cellule di Sertoli
Ormone antimulleriano prodotto dalle cellule di Sertoli
ormone antimulleriano prodotto dalle cellule della granulosa
Ormone antimulleriano prodotto dalle cellule della granulosa

Nella donna i valori dell’ ormone antimulleriano sono estremamente bassi alla nascita.  Aumenta dopo la pubertà.  L’ormone antimulleriano blocca lo sviluppo dei follicoli primordiali e preantrali. E’ classificabile come un fattore di regolazione negativa dell’ovulazione.  L’AMH, a differenza degli altri indici ormonali di riserva ovarica, non subisce variazioni di rilievo nelle varie fasi del ciclo. L’AMH può essere misurato in qualsiasi momento del ciclo ovarico anche in donne che utilizzano la pillola. I livelli di AMH decrescono con la riduzione del numero dei follicoli preantrali. In menopausa o in caso di ovariectomia bilaterale l’AMH é basso o  indosabile. Recenti evidenze mostrano che la diminuzione di ormone antimulleriano ha un andamento lineare con l’avanzare dell’età e le sue modifiche iniziano prima di quelle dell’FSH e dell’inibina.

Ormone antimulleriano AMH : uso clinico

Pertanto l’ormone antimulleriano appare come indice più precoce ed affidabile della riserva funzionale ovarica. Si può affermare che i livelli sierici dell’antimulleriano  siano direttamente proporzionali al numero dei follicoli antrali disponibili. Pertanto l’antimulleriano è più precoce ed affidabile rispetto ai tradizionali markers (età, conta follicoli antrali, volume ovarico, FSH ed E2 al II giorno del ciclo) . Un ulteriore ruolo dell’AMH è quello di costituire un fattore di valutazione prima di un ciclo di riproduzione medicalmente assistita. Oggi durante la prima visità per infertilità la prima cosa che si controlla ” Ormone antimulleriano valori“.  Si osserva come i livelli di AMH nelle donne con buona risposta all’induzione con FSH siano più alti di quelli di donne con scarsa risposta. Inoltre i valori pre induzione dell’AMH sono maggiormente predittivi degli altri indici solitamente utilizzati per valutare la risposta alla stimolazione ovarica. Infine un utilizzo più recente del dosaggio dell’ormone antimulleriano é nella diagnostica della sindrome dell’ovaio policistico. Le donne con PCOS hanno anche in tarda età aumentati livelli di ormone antimulleriano. Il dosaggio dell’ormone antimulleriano si può eseguire in qualsiasi giorno del ciclo e non c’é bisogno di eseguire il dosaggio a digiuno.

 

AMH ormone anti mulleriano nelle fasi della vita

Nel diagramma in alto si osserva l’andamento dei valori dell’antimulleriano nelle varie fasi della vita della donna. Ormone antimulleriano valori di riferimento.

  1. dai 15 ai 30  anni il valore normale dell’ormone antimulleriano rimane stabile intorno ai 3 ng/ml
  2. dai 30 ai 40 anni il valore dell’ormone antimulleriano il valore scende a 1ng/ml
  3. Dopo i 40 anni il valore scende sempre di più fino ad essere indosabile intorno ai 50 anni

Questi dati sono molto variabili da persona a persona, e nel caso la persona abbia effettuato o no chirurgia pelvica con rimozione di tessuto ovarico. L’ormone antimulleriano basso o indosabile o quasi indosabile indica il momento in cui si deve dire basta alla possibilità di fecondazione omologa. L’antimulleriano inoltre é un ottimo indicatore per comprendere quanto é vicino o lontano l’arrivo della menopausa.

Ormone antimulleriano AMH interpretazione dei valori

L’interpretazione dei valori normali di antimulleriano pone qualche problema. Essendo un esame ancora giovane non si è ancora d’accordo sulle varie fasce di valori.

a) AMH alto oltre i 3 ng/ml spesso si associa alla PCOS. L’ormone antimulleriano alto va considerato prima della stimolazione

b) AMH normale oltre 1.0 ng/ml

c) AMH basso/normale 0.7-0.9 ng/ml

d) AMH basso 0.3-0.6 ng/ml

e) AMH basso / molto basso minore di 0.3 ng/ml

Il valore dell’antimulleriano basso controindica l’esecuzione di una tecnica di riproduzione assistita omologa.

Ormone antimulleriano AMH : come chiedere una consulenza prima della riproduzione assistita

La misurazione dell’AMH é determinante nella i stimolazione ormonale ovarica per FIVET o ICSI.

Guarda il video AMH basso Perche non rimango incinta?

Articolo scritto da Franco lisi Ginecologo della fertilità

Per una consulenza personalizzata su ormone antimulleriano e riserva ovarica compila il form per la consulenza online adesso

 

Condivi l'articolo su:

150 Commenti

  1. Salve dottore. A febbraio compirò 40 anni. Dalle mie analisi ho fsh 13,9 e amh a 0,41. Che possibilità ho di concepire naturalmente? Sono in premenopausa? Grazie, Valentina.

    • Franco Lisi

      Salve Valentina
      la sua riserva ovarica , se pur ridotta é ancora presente. Se lei possa concepire naturalmente o no dipende dalle tube e dal liquido seminale, non dalla riserva ovarica.

  2. Salve dottore,
    Ho 35 anni a breve e una bambina di un anno avuta al primo tentativo. Mi sono dovuta però sottoporre a dei cicli di chemioterapia dopo la sua nascita, durante i quali sono stata in menopausa farmacologica con decapetyl, terminato ad aprile 2016. Il ciclo non mi è mai tornato da dopo aver partorito. Esami ormonali fatto recentemente amh inferiore a 0,1, fsh a 44. Parlando con il mio oncologo mi è stato detto che il mio tipo di chemioterapia non avrebbe danneggiato la mia fertilità, allora cosa è successo?

    • Franco Lisi

      Salve Sara
      il valore di FSH di 44 indica uno stato di menopausa ossia la fine degli ovociti. Allora perché ha finito gli ovociti ? Per la chemioterapia? o per un altro episodio intercorrente?

      • Anche se dosato in amenorrea è valido il valore fsh? Non ci sono cure ai fini di abbassarlo? Mi è stato detto di aspettare almeno 10 mesi dalla fine della chemio per riavere il ciclo..pensa che con un valore così non possa succedere? In realtà non so cosa sia successo perché non avevo mai testato amh e fsh prima della chemio, anche alla luce del fatto che sono rimasta incinta subito..

  3. Buonasera , 39 anni fsh tra 4.37 e 5.71 amh 0.67
    già una gravidanza naturale 8 anni fa ed un aborto l’ano scorso alla 6° settimana, ha senso tentare una fivet visto che il valore di Fsh è comunque buono?
    Grazie

    • Franco Lisi

      Salve Elena
      perché dovrebbe tentare una FIVET se é rimasta già incinta spontaneamente e ha ancora una buona riserva ovarica?

  4. Buonasera Dottore sono Laura ed ho 29 anni soffro di endometriosi. I miei valori amh sono 1.87 fsh 2 lh 3.4 e2 197.3 analisi fatte il 3 giorno del ciclo. Che mi può dire? Grazie mille per la sua disponibilità

    • Franco Lisi

      Salve Laura
      i suoi valori di riserva ovarica sono ridotti per la sua età però in generale non vanno poi così male.

  5. Buonasera Prof. Lisi!
    Ho 47 anni e il valore dell’esame dell’AMH è di 0,8 ng/ml ; secondo Lei ho ancora possibilità di un concepimento?

    • Franco Lisi

      Salve Bruna
      il suo valore di AMH 0,8 ng/ml non é così male. Lei mi chiede se ha possibilità di un concepimento: io le rispondo di si anche se é piuttosto difficile. Ma lei intende concepimento spontaneo o fecondazione assistita?

      • Si prof.,riproduzione spontanea.. Sono affetta da endometriosi e non ho avuto figli. Non ho più ciclo da un anno, secondo Lei non ho più speranze?

      • Inoltre sono stata operata di un carcinoma duttale in situ alla mammalla destra. Sono sempre sotto controllo perchè ho le mammelle molto fibromatose e con diversi noduli su cui ho effettuato già biopsie con risultati per fortuna negativi. Per questo ho evitato di rivolgermi ad un centro per la stimolazione ovarica. La mia ginecologa (forse infastidita per essermi rivolta ad un altro ginecologo (Prof.Rosati) per l’intervento di endomentriosi, mi diceva che ormai non avevo più speranze per un figlio. Le ho creduto inizialmente ed ho sofferto tanto. Per due anni mi sono rassegnata al mio destino ma il dubbio mi perseguita e vorrei approfondire.

      • Non ho avuto cicli fino ad ottobre 2016, poi un ultimo ciclo a luglio 2017;

  6. Grazie per la risposta, mi hanno consigliato una fivet visto che in due anni, a parte la gravidanza avuta nel 2009 e l’aborto dell’ anno scorso non sono più rimasta incinta. A detta poi del centro l’amh a 0,67 è basso e in fase di stimolazione prevedono una scarsa risposta.
    Grazie mille e buin lavoro

  7. Grazie per la Sua risposta Dottore. Con la fecondazione assistita ho piu’ delle possibilità rispetto ad un concepimento spontaneo?

  8. Buonasera dottore.
    Le avevo già scritto (sono Lisa, 42 anni) e le chiedo un ulteriore parere, per favore, con degli aggiornamenti.
    A luglio scorso avevamo trovato un AMH a 0.84 ed un FSH a 16,40.
    LH era 6.5 ed estradiolo a 64.6.
    Già mi aveva confermato una discrepanza tra i primi due valori. Qualcosa non quadrava.
    In questi mesi ho monitorato la mia ovulazione anche con specifiche ecografie follicolari e si evidenziano, ogni mese, almeno 6 follicoli di cui uno dominante. L’ultimo di 22 mm, che ha correttamente ovulato.
    Ho un ciclo regolare, ho un progesterone in 19esima giornata di 25,09.
    L’endometrio arriva a 11,4 in fase periovulatoria.
    Ho eseguito anche l’esame delle tube e sono libere.
    Sembra io stia bene.
    Ieri però l’FSH era, in 4 giornata, a 27,20 – LH a 11,6 – estradiolo a 41,5.
    Perché il mio FSH cresce così? Il quarto giorno è stato troppo tardi per il dosaggio? Tutto l’immenso stress che sto vivendo può causare questo? Con un valore così alto cosa posso fare? E’ impossibile che io possa concepire? Cosa mi consiglia, anche a livello farmacologico? La mia ginecologa mi parlò del Clomid, ma l’agopuntrice a cui mi sono rivolta lo sconsiglia, dice che io ovulo da sola e bene. Non so davvero più che fare.
    Grazie di cuore. Lisa

  9. Buongiorno dottore vorrei un suo parere a febbraio tenterò una icsi..ho 39 anni e miei fatti in 3 giornata sono:
    Progesterone: 0,86 (range 0,76-1,80)
    Estradiolo: 77,5 (range 27-122)
    Fsh: 11,9 (range 1,9-20,9)
    Lh: 5,3 (range 0,90-23,1)
    Amh non ancora ritirato ma un paio di mesi era a 0,1.
    Mi hanno prescritto il
    Dhea, secondo lei e’ Consigliabile fare una icsi? E secondo lei il
    Dhea può alzare il mio amh? Grazie mille anticipatamente!!!

    • Franco Lisi

      salve
      i valori della riserva ovarica non sono buoni. Lei può tentare una ICSI ma con una riserva ovarica così bassa le percentuali di successo non saranno brillanti.

  10. Salve dr. Sto cercando disperatamente il secondo figlio, ho 44 anni, ormone antimulleriano 0,9 e all’ospedale s. Matteo di Pavia mi hanno detto chiaramente che non ha senso provare a procedere con la fecondazione assistita. Sono molto abbattuta, fsh 6,6 e LH 4. Può darmi il suo parere? Grazie infinite

  11. Buonasera approfitto della sua disponibilità per chiedere un parere, ho fatto la mia prima icsi per esigenze lavorative in un centro a me vicino, prodotti 8 follicoli prelevati 4 oviciti (quindi 4 a detta loro vuoti) fecondati 2 (??) Trasferiti al secondo giorno uno di due cellule zero frammentazioni classe 1 ed un altro 3 cellule 10% frammentazioni. Che possibilità hanno di impianto? Documentandomi credo poche ma il mio dubbio sorge dal fatto che le altre ragazze che erano con me hanno avuto lo stesso responso solo due sui vari ovociti fecondati, dipende solo dai nostri ovuli o anche il biologo può fare la differenza? Perché se così fosse allora meglio rivolgersi altrove.
    Grazie

  12. Buonasera dottore, vorrei avere qualche consiglio sulla mia situazione. Ho 41 anni e da tempo stiamo provando ad avere figli, il mio ciclo e’ saltato x due mesi .Dopo una cura con il progesterone e’ arrivato il 30 novembre. La mia ginecologa ha visto due cisti una di 5,2 mm e l’altra all’altro ovaio di 2,3 mm. Il 2 dicembre ho fatto le analisi dell’fsh risultato 20,22 mui/ml mentre l’ormone antimulleriano e’ 0,33. Crede che potrei tentare con qualche tecnica ad avere figli o devo mettermi l’anima in pace?

    • Franco Lisi

      Salve i suoi valori di FSH basale e di antimulleriano non fanno ben sperare anche se non escludono al 100% la possibilità di gravidanza. Si ricordi che esiste anche l’ovodonazione.

  13. Caro Dottore Franco. Questo anno abbiamo provato cercare il secondo figlio. Sono rimasta in cinta da subito purtroppo due gravidanze perse in meno di sei mesi. Entrambi nel primo trimestre.
    Ho 41 anni, ormone antimulleriano 0,21 ng/mL e 1,50 pM (metodo Elisa) .
    Il mio medico ha detto di rassegnarmi. Sono molto abbattuta.
    Fatto terzo giorno: fsh 3,7
    LH 4,3
    stradiolo 271,1ng/mL
    Mi devo rassegnare o quale sarebbe il percorso più giusto da seguire ? Grazie infinite per il suo tempo.

    • Franco Lisi

      salve Fiorella
      la sua riserva ovarica non fa pensare molto bene. Comunque non é escluso che lei possa rimanere incinta, anche spontaneamente. Se non riuscisse, ammesso che sia interessata avendo già avuto un figlio per suo conto, può ricorrere all’ovodonazione.

  14. Tiziana Lancia

    Salve dottore, ho 42 anni ed un valkre di anti mulleriano di 1,22 ng/ml che possibilità ho di una gravidanza naturale? Istero tutto ok.
    Grazie anticipatamente della risposta .
    Tiziana

  15. Buongiorno Prof
    compierò 42 anni ad aprile e volevo sapere se la mia riserva ovarica è idonea per una fecondazione omologa:
    fsh 2.8 miu/ml
    ormone antimulleriano 0.43 ng/ml
    grazie

    • Franco Lisi

      Salve signora Claudia
      la sua riserva ovarica, per 42 anni di età mi sembra discreta. può tentare la fecondazione omologa

  16. Salve Dottore
    Ho 46 anni sono in buona salute e desidero un figlio
    Ho eseguito al terzo giorno del ciclo (regolare ogni mese) i seguenti esami:
    TSH 1,045 uUl/ml
    FSH 10,8 mlU/ml
    AMH 0,40 ng/ml
    Ormone luteinizzante 7,2 mlU/ml
    Prolattina 24,1 ng/ml
    Progesterone 0,30 ng/ml

    Potrebbe darmi indicazioni su cosa fare?

    • Franco Lisi

      Salve Barbara
      qui mancano due esami fondamentali: esame del liquido seminale del partner e isterosalpingografia.

  17. Salve Dottore,

    ho 40 anni compiuti ad agosto, una figlia di 4 anni concepita in modo naturale al primo tentativo e adesso il desiderio di un altro figlio, che dopo diversi mesi di tentativi non arriva. Mio marito ha 53 anni, sottoposto a chemio e radio 4 anni fa, il suo spermiogramma risulta buono. Le mie analisi eseguite al secondo giorno del ciclo mi danno questi valori, fsh 16,7 e Amh 0,67, lh 5,5 e betaestradiolo 44. Cosa può dirmi in merito? Ho speranze per un concepimento naturale? Grazie.

  18. Buonasera dottore ho 38 anni allora i miei valori al 3 giorno del ciclo sono amh 1.17 lh 1.86 fsh 4.11 prolattina 14.28 estradiolo 80.5 progesterone 5.1.. Gia’effettuato un icsi ma pultroppo beta negative.. Posso sperare.. Grazie

  19. Salve dottore,
    ho 42 anni appena compiuti …sto tentando una gravidanza e sono seguita dal mio ginecologo di fiducia. Al primo mese di tentativi con stimolazione con Clomid e Gonasi 5000 e 2000 nessuna gravidanza!
    Di seguito i miei valori di qualche mese fa:
    Fsh 9,33
    Lh 4,45
    Ormone antimulleriano 1,00
    Sempre cn il mio ginecologo stiamo dosando anche progesterone ed estradiolo dopo stimolazione cn clomid ed gonasi i risultati sono i seguenti:
    21 giorno:
    estradiolo 737,10
    Progesterone 29,12
    24 giorno ( crollo dei valori):
    estradiolo 119
    Progesterone 1.93
    Appena ho visto l’esito del secondo dosaggio già sapevo di non essere incinta infatti al 26gg, ovvero oggi ,mi sta tornando il ciclo!
    Le volevo chiedere se con i miei valori di antimulleriano, fsh ,ed lh sopra riportati, ho qualche possibilità di restare incinta e come mai i dosaggi sono crollati!?
    737 di estradiolo è un valore pompato da clomid e gonasi secondo lei?
    6 7 mesi fa ho fatto anche dosaggi normali senza clomid e gonasi ed i miei valori naturali erano i seguenti :
    18 giorno:
    Estradiolo 225,80
    Progesterone 8,72
    21 giorno :
    Estradiolo 219,50
    Progesterone 7,84
    Dosaggi fatti in tali giorni per fase luteinica breve a detta del mio ginecologo e visti i valori bassini di progesterone mi ha consigliato stimolazione ovarica cn I farmaci di cui sopra
    Mi sarebbe molto di aiuto un suo parere .
    La ringrazio anticipatamente.
    Sonia

  20. Buongiorno dottore,ho 41 anni.I miei valori al 14 giorno del ciclo:AMH 0,40 ng/ml-FSH 26,62 mUI/ml.Cosa ne pensa?possiamo sperare in una gravidanza?grazie mille

    • Franco Lisi

      Salve Carmen
      il dosaggio ormonale si fà il 2° o 3° giorno del ciclo. L’amh invece si può misurare in qualsiasi giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.