Diagnosi sterilità di coppia

Tube chiuse cosa fare

Tube chiuse, te ne hanno mai parlato? Sono due anni che hai rapporti sessuali liberi ma la gravidanza non arriva? Forse hai le tube chiuse ! E’ arrivato il momento di valutare se hai le tube chiuse . Il risultato della Isterosalpingografia spesso é immediatamente chiaro e le tube risultano inequivocabilmente chiuse o aperte: ci sono però molti risultati intermedi dove le tube sono una aperta e una chiusa, oppure le tube sono aperte ma danneggiate nella loro struttura. Cosa fare in questi casi? Nei casi dubbi il parere di un bravo radiologo risulta determinante. Le tube per essere funzionanti devono mantenere le loro caratteristiche di pervietà e di conservata peristalsi. Quando queste caratteristiche sono perse le cause possono essere diverse ma così schematicamente raccolte ed enunciate :

 

1) Tube chiuse: danno congenito

Le cause congenite di chiusura delle tube se pur da tener presenti sono veramente rarissime e non superano la frequenza di 1/500 o 1/700 nascite. Possono essere classificate come assenza completa, assenza segmentale , duplicazione o osti e lumi multipli.

2) Tube chiuse: danno acquisito

Sono la stragrande maggioranza delle patologie tubariche e a loro volta sono riconducibili a tre gruppi principali :

 

  • Flogosi per via ascendente o discendente
  • Danno iatrogeno chirurgico
  • Endometriosi

Sin dal 1909 si tentarono svariate metodiche su cosa fare per riaprire le tube chirurgicamente  e le casitiche che venivano riportate nel corso degli anni erano molto discordanti tra loro riflettendo sia l’abilità dell’operatore sia l’ampiezza della casitica. Dagli anni ’80 in poi la chirurgia tubarica venne abbandonata a favore della fertilizzazione in vitro.

Fig 1. Isterosalpingografia e tube chiuse. Si osserva solo la cavità uterina e l’iniziale iniezione della tuba sinistra ma non si osserva il passaggio del mezzo di contrasto in addome

tube chiuse 1
Tube completamente chiuse

Fig 2. Isterosalpingografia e tube aperte: si osserva abbondante passaggio del mezzo di contrasto in addome

tube aperte
Tube perfettamente aperte

Fig 3. Situazioni intermedie. Tube filiformi, il mezzo di contrasto le inietta ma non riesce a passare in addome

tube chiuse 2
Tube con chiusura distale

 

 

 

Tube chiuse : cosa fare

Ma se hai le tube chiuse cosa devi fare? Come già detto gli interventi chirurgici per aprire le tube sono ormai abbandonati da anni. Sono stati abbandonati per una serie di motivi.

  1. scarsi risultati
  2. l’intervento di apertura delle tube si può eseguire una sola volta
  3. l’arrivo e il perfezionamento delle tecniche di fecondazione assistita.

Al momento quindi quando si diagnostica una chiusura delle tube l’unica soluzione é la riproduzione assistita FIVET.

 

Vedi anche sito del dott Franco Lisi

Per consulenza personalizzata sulla pervietà tubarica e cosa fare se le tube sono chiuse riempi il form della consulenza gratuita  online

Condivi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*