Fertilizzazione in vitro

Prelievo degli ovociti per icsi o fivet come si esegue

Vuoi sapere come si esegue il prelievo degli ovociti per ICSI o FIVET ? Per eseguire le tecniche di riproduzione assistita ( FIVET o ICSI ), la paziente si deve sottoporre al  prelievo ovocitario. In passato il prelievo ovocitario era un atto indaginoso che veniva eseguito per via laparoscopica. Adesso é facile e privo di rischi. Il prelievo ovocitario icsi si esegue con una lieve sedazione. I risultati della ICSI dipendono molto dal numero di ovociti recuperati. Appresso é descritta la tecnica di prelievo ovocitario presso la clinica Riproduzione Assistita Villa Mafalda di Roma.

Prelievo degli ovociti per ICSI o FIVET :  modalità di esecuzione

Il prelievo degli ovociti si esegue per via trans-vaginale sotto controllo ecografico quando i follicoli raggiungono lo stadio di maturità. Un sottile ago, collegato ad una pompa aspirante, scorre lungo una sonda ecografica transvaginale: se ne guidano i movimenti sotto controllo ecografico per evitare il danneggiamento  degli organi circostanti. L’ago attraversa il fondo della vagina, punge i follicoli ed aspira il liquido follicolare in cui è contenuto l’ovocita. Il liquido contenente gli ovociti viene raccolto in provette ed inviato al Laboratorio di Embriologia. La procedura dura meno di 10 minuti e gli effetti avversi sono rarissimi. Il prelievo degli ovociti per tecniche di riproduzione assistita si esegue in anestesia o sedazione a seconda del numero di follicoli . Il prelievo ovocitario si può eseguire anche senza anestesia quando i follicoli sono pochi . Dopo le 2 ore di osservazione e dopo la raccolta del liquido seminale del partner si può lasciare il centro di riproduzione assistita e tornare a casa.

 

Prelievo degli ovociti per ICSI o FIVET: esami preliminari

E’ di fondamentale importanza che la paziente abbia eseguito esami recenti che verificano lo stato di salute. Nel dettaglio gli esami sono elettrocardiogramma, esami della coagulazione, esami delle malattie virali e batteriologia vaginale e del liquido seminale. Tutti gli esami devono essere recenti ( meno di tre mesi) e sono richiesti per legge. Anche il partner maschile deve aver eseguito e avere a disposizione esami virologici recenti.

Per maggiori dettagli compilare il Form di consulenza online

Per approfondimenti visita il sito www.francolisi.com

Condivi l'articolo su:

2 Commenti

  1. Buongiorno,io volevo sapere se il prelievo avviene cmq quando gli ovuli sono dentro all ovaio….mi spigo,dopo hcg che li fa maturare,rimangono cmq dentro l`ovaio o escono….cioè se si hanno rapporti in questa fase ce la possibilità di rimanere incinta o ovviamente è cmq impossibile perché gli ovociti anche se maturi sono ancora dentro???

  2. Franco Lisi

    Si, il prelievo ovocitario si esegue quando gli ovociti sono ancora nell’ovaio. Se Si hanno rapporti dopo l’HCG non si dovrebbe rimanere incinta. Se si rimane incinta vuol dire che non si doveva fare la fivet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*