Fertilizzazione in vitro

Fecondazione assistita estero non serve più

Fecondazione assistita estero : non serve più. Dal 2014 in Italia sono possibili tutti i trattamenti di fecondazione assistita sia omologa che eterologa. La fecondazione assistita estero per fortuna é finita, non serve più.

 

 

Fecondazione assistita estero : gli anni bui

Per 10 anni dal 2004 al 2014 migliaia di coppie Italiane sono state costrette ad allontanarsi dal nostro paese per eseguire la fecondazione eterologa all’estero. Si recavano in paesi dove la legge permetteva tutti i tipi di trattamenti di riproduzione assistita. Le destinazioni di maggior interesse erano la Spagna, la repubblica Ceca, la Grecia. Paesi a più basso standard sanitario del nostro ma dove le leggi permettevano tutti i tipi di trattamento. Ma oggi non serve più. Questa migrazione verso l’estero per le fecondazioni eterologhe ha funzionato da volano anche per altri tipi di trattamento che sarebbe stato possibile eseguire anche in Italia. Si era creata una ingiustificata sfiducia nei centri italiani di fecondazione assistita. Adesso per fortuna la riproduzione assistita all’estero non serve più.

Fecondazione assistita estero : danno economico

La caduta di fiducia nei confronti dei centri italiani nel corso degli anni ha creato un danno economico per le coppie e per le strutture sanitarie del nostro paese incalcolabile. Va aggiunto poi che il trattamento, sia economico che scientifico, che veniva riservato alle coppie provenienti dal nostro paese era pessimo. Per non considerare poi lo stress che un trattamento di fecondazione assistita estero comportava. Lo stress non aiuta certo le percentuali di successo nella riproduzione assistita. Ma adesso basta, la riproduzione assistita all’estero non serve più.

Fecondazione assistita estero : non serve più

Ma la storia ha insegnato che la scienza e la ricerca non possono essere compresse e ostacolate. Come era normale che succedesse tutti i divieti sono decaduti. Oggi tutte le tecniche sono effettuabili nel nostro paese agli ottimi standard ai quali siamo abituati. E senza sobbarcarsi i costi che un trattamento all’estero avrebbe comportato. Grazie a tutto questo la riproduzione assistita all’estero oggi non serve più.

Fcondazione assistita estero : sbarcano in Italia

Dal 2014 i centri spagnoli, greci, cechi, ucraini, russi  dovranno rinunciare alle coppie italiane. Il viaggio per riproduzione assistita all’estero non serve più . Questi centri all’ estero hanno iniziato a fare una grande pubblicità su internet. Alcuni di essi sono sbarcati in Italia aprendo loro succursali nel nostro paese. E’ indubbio però che le coppie italiane sapranno riconoscere la qualità superiore  fornita dai medici e  centri italiani certificati.

Per approfondimenti visita il sito www.francolisi.com

Condivi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*