Gravidanza

Amniocentesi dopo ICSI a Roma

Amniocentesi dopo ICSI a Roma dove eseguirla. L’amniocentesi è quell’esame diagnostico che consiste nel prelievo transaddominale di liquido amniotico per eseguire esami genetici sul feto. nel liquido amniotico possono essere diagnosticate tutte le patologie cromosomiche e genetiche conosciute. I rischi connaturati a questo esame sono stati calcolati intorno all’1%. Nei centri  di eccellenza però i rischi legati alla procedura sono uguali a chi non la esegue. Il costo medio dell’esame nelle strutture private varia tra i 500 e i 700 euro. Questo é il costo dell”amniocentesi in cui si decida di valutare solo il cariotipo. Questo costo però può aumentare anche notevolmente se si decide di eseguire sul liquido amniotico esami addizionali genetici e enzimatici.

Amniocentesi precoce

L’amniocentesi precoce si esegue tra la 16° e la 17°  settimana e si esegue esclusivamente per  indagini genetiche. Le indicazioni principali per le quali si esegue l’amniocentei sono :

  • valutazione del cariotipo fetale
  • dosaggi enzimatici per la diagnosi di malattie metaboliche
  • dosaggio alfafetoproteina alla ricerca di danni del tubo neurale

Amniocentesi tardiva

L’amniocentesi tardiva si esegue dopo la 25° settimana per motivi non legati alle patologie genetiche. Le indicazioni principali sono :

  • rilevazione dello stadio di maturità fetale
  • valutazione e quantificazione dell’isoimmunizzazione materno-fetale
  • valutazione della maturità polmonare fetale

Amniocentesi dopo ICSI a Roma

Ottenere una gravidanza con la ICSI non la rende diversa dalle altre gravidanze. Pertanto la paziente dovrà eseguire tutti quegli esami che normalmente si eseguono per il corretto monitoraggio della gravidanza, compresa l’amniocentesi.

Una valita alternativa all’amniocentesi é il test predittivo sul sangue materno che offre la possibilità di effettuare un test di screening/diagnosi prenatale delle anomalie cromosomiche fetali. Questo test  mediante un poco invasivo prelievo di sangue materno, consente ai futuri genitori di sapere se il feto sia o no affetto da anomalie cromosomiche. Si esegue alla 10° settimana circa.

 

 

test prenatale non invasivo

 

 

Per una consulenza personalizzata sull’amniocentesi compila adesso il form di consulenza gratuita online

 

Condivi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*